Differenza tra Erpicatura e Aratura

Differenza tra Erpicatura e Aratura

La lavorazione di un terreno deve essere eseguita secondo regole inerenti alle colture che si vogliono accogliere.

Pertanto si devono creare le condizioni ideali e favorevoli alle piantagioni per garantire l’integrazione delle azioni del clima e degli esseri viventi per migliorare le proprietà fisiche, chimiche e biologiche del suolo.

Una corretta lavorazione del terreno aiuta la penetrazione delle radici, il controllo delle erbe infestanti e una riduzione dei parassiti.

Oltretutto le lavorazioni possono comportare anche delle azioni nocive al suolo tale da poter compromettere la struttura del terreno  per molti anni e a volte può provocare l’irreversibilità del risanamento delle  sue capacità funzionali in tempi ragionevoli (100 anni).

Esempio:

  • Rischio di riportare in superficie strati inerti, interrando troppo quelli fertili.
  • Compattamento: durante il transito ripetuto dei mezzi agricoli (N.B. Mai lavorare con suolo bagnato).
  • Velocità di lavoro eccessive: troppa finezza del terreno.

La forma tradizione di agricoltura è la lavorazione di aratura.

L’aratura è una lavorazione allo scopo di predisporre il letto di semina e viene utilizzata per colture preparatrici o da rinnovo, es. barbabietola, patata, mais, pomodoro, ecc.

L’erpicatura, invece, è una lavorazione utilizzata per agevolare le fasi di crescita della pianta, eliminazione infestanti, interramento fertilizzanti, rompere croste o zolle rimaste da lavorazioni precedenti.

L’attrezzo utilizzato per questa lavorazione è l’erpice che ha un telaio rigido a denti fissi o a denti elastici. Generalmente l’epoca di erpicatura è primavera e autunno.

Molti coltivatori tradizionalisti malauguratamente eseguono  da decenni le lavorazioni di aratura su oliveti, anche se questa operazione può anche non danneggiare del tutto il fabbisogno nutrizionale dell’albero è comunque da considerarsi una lavorazione non adeguata alla coltivazione e allo sviluppo di un olivo.

Per un oliveto la lavorazione migliore per la gestione del suolo è senza dubbio l’erpicatura.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *